Bangladesh, oltre mille morti nel tifone

I venti che hanno toccato anche i 250 chilometri all'ora hanno investito le coste precedute da un'onda di piena alta 15 metri. Migliaia le abitazioni crollate nel sudest del Paese, un milione di persone sfollate e in fuga

Dacca - È di oltre 1.100 morti morti il bilancio ancora provvisorio dell’abbattimento del super-ciclone "Sidr" sulle coste del Bangladesh, dove è giunto nella notte, annunciato da raffiche di vento a 250 chilometri l’ora, e preceduto da un’ondata di piena alta una quindicina di metri, che ha devastato almeno tre città lungo il litorale del Golfo del Bengala, Patuakhali, Barguna e Jhalakathi. Migliaia le abitazioni crollate nel SudEst del Paese, circa un milione le persone in fuga dalle coste spazzate dalle forti piogge e dal vento che ha raggiunto i 250 chilometri l’ora. Sidr nelle ultime ore ha rallentato la corsa ed è stato declassato a tempesta tropicale, con venti di circa 60 chilometri l’ora.