Bank of China, Al Waleed punta 2 miliardi di dollari

Il principe saudita Al Waleed è pronto a mettere sul piatto 2 miliardi di dollari per acquistare il 2,7% della Bank of China, il secondo maggior istituto del Paese asiatico, che nell’Ipo lanciata martedì scorso (la più grande degli ultimi sei anni) ha raccolto 9,73 miliardi di dollari. Dodici investitori istituzionali, di cui ancora non si conosce il nome, hanno già sborsato 2,26 miliardi di dollari pur di accaparrarsi una fetta di capitale della banca, a dimostrazione dell’interesse crescente verso un mercato in rapida espansione come quello cinese. Al Waleed, l’ottavo uomo più ricco del pianeta nonché azionista di maggioranza del colosso Usa Citigroup, è già presente nell’ex Impero Celeste attraverso la Four Seasons Hotels. Secondo Ahmed Halawani, Al Waleed avrebbe intenzione entro i prossimi due mesi di investire 4 miliardi di dollari in un altro gruppo cinese. I rapporti tra Cina e Arabia Saudita sono del resto sempre più stretti, considerata l’enorme sete di petrolio che il Paese asiatico deve soddisfare per sostenere il proprio sviluppo economico.