Bankitalia Indagine sulla crisi: «Sentita di più nel Nordovest»

Il 30% delle imprese del Nordovest e del Centro hanno risentito «molto» della crisi, contro il 26% del Nordest e il 23% del Meridione. È quanto risulta da un rapporto di Bankitalia. «La quasi totalità delle imprese ha dichiarato di aver subito gli effetti della crisi - si legge - giudicandola più grave delle precedenti e indicando nell’autunno 2008 l’avvio della fase più acuta». Solo l’8,7% delle imprese nel Nordovest e nel Centro ha dichiarato di non aver sofferto «per nulla» gli effetti della crisi, contro il 10,4% di aziende del Meridione. Tra le difficoltà dichiarate dalle aziende, svetta il calo della domanda (il 60,3% delle industrie ne ha sofferto), il pagamento dei committenti (62,8%). Meno difficoltà per il reperimento dei fondi (20,8%) e delle materie prime. Se invece ci si concentra sulle risposte messe in atto dalle imprese per far fronte alla crisi, il 50,8% ha contenuto i costi, il 21,4% ha contratto i margini, il 13,5% ha tentato la diversificazione dei mercati.