Dopo Baphomet altre due offerte

Algol

Dopo i negozi «tutto a 1 euro» della Adriano Zago, spuntano altri due pretendenti per rilevare Algol. Secondo quanto risulta a Il Sole-24 Ore Radiocor si tratta di due società vicine come attività ad Algol, finanziariamente solide e con buone credenziali. L’obiettivo, anche per loro, è quello di effettuare un’operazione di «reverse mergers» per quotarsi in Borsa. Oggi si riunirà nuovamente l’assemblea e la finanziaria monegasca Baphomet, che agisce per conto della Adriano Zago, che renderà noto l’esito delle trattative con i creditori di Algol (Banca Intesa, Cisco e Hp), Consob e Borsa. Nel caso in cui le trattative non fossero andate a buon fine e la manifestazione di interesse non si tramutasse in una vera e propria offerta, l’amministratore giudiziario Nicolino Cavalluccio dovrà approfondire i contatti degli altri due pretendenti per evitare la liquidazione dell’intera società.