Baracche nascoste rifugi di clandestini

Identificate 84 persone, tutti romeni clandestini, che abitavano in insediamenti abusivi lungo il fiume Aniene e nella zona di Fidene. Il controllo è stato portato a termine dagli agenti del commissariato Fidene che nel corso del servizio hanno anche catturato un romeno di 37 anni, latitante, ricercato per violenza sessuale e violazione di domicilio. L’uomo era nascosto e viveva in una baracca lungo l’argine del fiume Aniene, all’altezza di Ponte Salario. Una casupola nascosta tra arbusti e una folta vegetazione. Tra gli immigrati identificati, 14 sono stati arrestati: oltre al romeno, infatti, altri 13 connazionali sono finiti in manette perché inottemperanti all’ordine di lasciare il territorio nazionale. Gli agenti hanno individuato 8 insediamenti abusivi grazie a un’attività di controllo con l'elicottero. Gli insediamenti erano tutti nascosti tra sterpaglie e arbusti. Si tratta di baracche sulla Salaria e su via dei Prati Fiscali.