Barack Obama firma accordi con New Delhi per 15 miliardi

La Casa Bianca ha annunciato che le aziende americane e indiane hanno discusso o firmato accordi commerciali per oltre 14,9 miliardi di dollari in occasione del viaggio del presidente Barack Obama in India. Gli accordi dovrebbero sostenere 53.670 posti di lavoro negli Stati Uniti.
Secondo la Casa Bianca le esportazioni americane in India sono stimate intorno ai 9,5 miliardi di dollari, numeri che dimostrano la crescente importanza dell’India sul mercato globale. Secondo il numero uno della Camera di Commercio indo-americana, Pradeep Udhas, questi accordi sono molto più importanti «per il loro messaggio che per il loro valore assoluto». Udhas ha voluto specificare come gli investimenti indiani negli Stati Uniti siano in continuo aumento. Nel periodo 2004-2009 le aziende indiane hanno infatti investito 26 miliardi di dollari negli Stati Uniti, aiutando nella creazione di 55.000 posti di lavoro.
Barack Obama ha concluso ieri la visita in India schierandosi a favore di un seggio permanente nel Consiglio di sicurezza dell’Onu per New Delhi. «Nei prossimi anni auspico una riforma del Consiglio di sicurezza dell’Onu che comprenda l’India come membro permanente», ha affermato il presidente americano in un discorso davanti al Parlamento indiano. Per Obama è «un posto che spetta all’India».