Barbara incontra Galliani per entrare nella dirigenza del Milan

Si avvicina il momento dell’ingresso di Barbara Berlusconi
nell’organigramma societario del Milan, il club di proprietà del padre
Silvio. Non a caso, Barbara, 26 anni e neolaureata con il massimo dei
voti in Filosofia, non manca a una partita dei rossoneri da inizio
stagione

Si avvicina il momento dell’ingresso di Barbara Berlusconi nell’organigramma societario del Milan, il club di proprietà del padre Silvio. Non a caso, Barbara, 26 anni e neolaureata con il massimo dei voti in Filosofia, non manca a una partita dei rossoneri da inizio stagione: era a San Siro per i primi due gol di Ibra in Champions contro l’Auxerre, era a Madrid per la sfida contro il Real di Mourinho, era ancora al Meazza per il vittorioso derby di domenica scorsa. «Oggi la dottoressa Barbara Berlusconi - si legge in un comunicato ufficiale del Milan, diramato in serata - ha incontrato nella sede di via Turati l’amministratore delegato Adriano Galliani per discutere di un suo possibile impegno all’interno del Club. L’ingresso di Barbara testimonia la grande importanza del Milan per la famiglia Berlusconi, da sempre emotivamente vicina alla squadra, e ne conferma la volontà di continuare a mantenerla ai vertici del calcio mondiale». Per lei si parla di un posto all’interno di Fondazione Milan oppure nel marketing della società rossonera. Certo è che, con l’ingresso di un nuovo Berlusconi in società, i tifosi milanisti possono continuare a cullare sogni di gloria. Leggere per credere: «Quest’anno si respira un’atmosfera speciale attorno alla squadra - disse Barbara dopo la partita di Champions di Madrid -, è più bello andare a vederla: voglio seguire tutte le sfide di Champions, in casa e in trasferta. Andrò alla prossima ad Auxerre e spero di andare anche alle altre, fino alla finale di Wembley».