Barbato con la monnezza, caos in Aula. E dopo la bagarre finisce in ospedale

Nuovo show d’aula con tanto di sospensione della seduta e accertamenti successivi in ospedale per il deputato di Idv Francesco Barbato. Il parlamentare dipietrista si è presentato a Montecitorio con un sacco di spazzatura e lo ha appoggiato provocatoriamente sui banchi del governo. Vani i richiami all’ordine del presidente della Camera Gianfranco Fini, che lo ha espulso dall’aula, sospendendo la seduta. Ma l’ulteriore fattaccio si è verificato mentre Barbato stava lasciando l’Aula: «Uscendo - ha denunciato il deputato dipietrista - sono stato aggredito da alcuni parlamentari, credo del Pdl. Uno di loro mi ha dato diversi schiaffi, colpendomi all’occhio sinistro». Subito dopo Barbato è stato colto da malore e portato in ospedale, al Policlinico Gemelli, in ambulanza, a causa di forti dolori al petto. Lo stesso ufficio stampa di Idv ha reso noto che il deputato è stato trattenuto dai medici per alcuni accertamenti cardiaci. Naturalmente si è scatenata la caccia al presunto “picchiatore”, identificato nel deputato Pdl Carlo Ciccioli. «Ma quali schiaffi, gli ho dato una carezza», ha commentato il parlamentare, aggiungendo che a suo parere «Barbato deve smettere di fare il buffone, perché oltre che non far bella figura reca discredito al Parlamento e allo stesso gruppo parlamentare di cui fa parte». L’onorevole Ciccioli ha poi espresso «preoccupazione» per le condizioni del collega di Idv: «Sembrerebbe soffrire di un disturbo della personalità borderline. Si spera che non debba essere trattenuto per le terapie psicofarmacologiche del caso, anche a causa di precedenti episodi».