Barbero lascia la direzione del Macro

I l direttore del Macro, Luca Massimo Barbero, ha inoltrato al sindaco di Roma, Gianni Alemanno, una lettera di dimissioni, precisando che queste sono irrevocabili a far data dal 30 giugno 2011, come previsto dal contratto che lo lega alla amministrazione. Il sindaco, nel ringraziare Luca Massimo Barbero per il grande lavoro svolto, ha annunciato che a breve l’Assessore alla Cultura, Dino Gasperini e il Sovraintendente di Roma Capitale, Umberto Broccoli, presenteranno un’ipotesi sul nome del nuovo direttore. Questo il testo della lettera firmata dal direttore del Macro. «Come previsto dal contratto che mi lega a questa amministrazione con questa lettera Le comunico le mie irrevocabili dimissioni a far data dal 30 giugno 2011 dall’incarico di Direttore del Macro, posizione che Lei ha voluto affidarmi. La programmazione in corso e le mostre che saranno inaugurate prossimamente garantiranno per tutto il secondo semestre dell’anno 2011 la qualità artistica che ha da sempre contraddistinto il Macro. Mi rasserena quindi lasciare il Museo con una programmata continuità espositiva che garantirà all’Amministrazione i tempi e il respiro per decidere il futuro di questa straordinaria istituzione».