Barbero (Pdl) «A Savona università politicizzata»

Angelo Barbero, capogruppo «Per la Liguria nel popolo della Libertà in consiglio regionale» denuncia il malcostume di certi professori che amano trasformare in comizi le lezioni agli studenti in Università. Lo stato di salute degli atenei della Provincia di Savona, territorio che Barbero, essendo la sua terra, conosce bene, sarebbe da tenere sotto osservazione «in particolare - dice - Scienze della Comunicazione presso il Campus universitario di Savona». Secondo Barbero «sarebbe opportuno migliorare il rapporto tra Regione e università dal momento che ad oggi sussistono alcune situazione a dir poco intollerabili. Un esempio a tal proposito è quello rappresentato dalla facoltà di Scienze della Comunicazione un corso dalle grandi risorse e enormi potenzialità purtroppo inespresse, a causa del potere e dell’influenza esercitati su di esso dall’estrema sinistra».
«Scienze della Comunicazione - prosegue il consigliere regionale - è infatti in mano a quella parte di sinistra che, non più rappresentata nelle sedi politiche e istituzionali, occupa il potere nelle aule universitarie, ovviamente non in funzione degli studenti. Non è un caso che la facoltà di Savona continui a perdere iscritti molto più che nel resto d’Italia causato senza dubbio da insegnamenti non confacenti alla didattica di oggi, che non rispondono alle esigenze del mercato».