Barca affonda vicino al porto Muore pescatore

Un uomo è morto nel naufragio di un peschereccio avvenuto all'alba a mezzo miglio a sud di Pescara. Il «Maria Cristina», questo il nome dell'imbarcazione, stava rientrando in porto dopo la pesca alle vongole quando è affondato, alle 6:30 circa, per cause ancora da accertare. Il corpo della vittima, Remo Lattanzio, di 71 anni, è stato avvistato da un elicottero e recuperato da una delle tre motovedette della Capitaneria di Porto intervenute. In salvo invece gli altri due membri dell'equipaggio, recuperati dalla Guardia costiera: Claudio Lattanzio, di 44 anni, figlio di Remo e comandante dell'imbarcazione, e Erio Sala, un marinaio 42enne. Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta dalla Capitaneria di porto di Pescara. Una delle ipotesi al vaglio è che il mezzo abbia urtato una delle tubature che si trovano al largo del porto turistico.