Barca rovesciata dalle onde: salvati i marinai

Barche capovolte dalle onde, marinai feriti e danni alle attrezzature dei pescatori. Il maltempo, ieri, si è abbattuto sulla Liguria, in particolare sulla costa tra Chiavari e Deiva Marina. La Capitaneria di porto di Chiavari ha parlato di «onde fino a quattro-cinque metri». E anche per oggi si annuncia una giornata difficile: «Saranno probabili temporali anche forti e nevicate a quote collinari - è la previsione del Centro meteo della protezione civile regionale-. Aspettiamoci gelate nelle zone interne».
L’inverno, insomma, sembra essere arrivato di colpo. Una violenta mareggiata ha colpito il Tigullio. Il momento più drammatico a Lavagna, dove un'imbarcazione di dieci metri con tre spagnoli a bordo ha rotto gli ormeggi finendo sulla spiaggia nei pressi dell'imboccatura del porto. Le urla degli occupanti hanno attirato l'attenzione dei pescatori che si trovavano nella zona, ed il pronto intervento dei vigili del fuoco è stato fondamentale per salvare due uomini e una donna, quest'ultima ricoverata al pronto soccorso di Lavagna per accertamenti.
È stata una giornata difficile anche per i pescatori di Sestri Levante, fermi per ore a bordo dei pescherecci. A Riva Trigoso le onde hanno superato le barriere a mare della Fincantieri e attraversato l'intero scafo della nave Caio Duilio impostata sullo scalo. Le squadre di lavoratori sono state trasferite in altra parte del cantiere.
Viabilità interrotta sul lungomare di Sestri Levante e senso unico sulla via Aurelia, raggiunta da pietre e detriti portati dal mare. In Provincia della Spezia il vento ha abbattuto degli alberi che hanno tranciato i cavi dell'alta tensione e nel porto ha scoperchiato un capannone.
In serata, i comuni della Spezia, Levanto, Moneglia, Sestri Levante e Lavagna si sono detti pronti a chiedere lo stato di calamità per i danni provocati dall'erosione che rischiano di prosciugare le già scarse risorse destinate a interventi urgenti sulle dighe.
Gli esperti spiegano che il tempo inizierà a migliorare da domani: «Ma il mare sarà ancora mosso, molto mosso al largo».