Barclays affonda a Londra

Le positive notizie provenienti da Oltre Atlantico su inflazione e crescita del Pil hanno ridato tono ai mercati azionari, tutti in crescita rispetto alla vigilia. A New York i tre indici principali hanno guadagnato tra lo 0,6 e lo 0,8%, sospinti dai titoli produttori di chip. Bene anche i Toll Brothers (più 5,9%), ma in crescita Boeing (più 2,2%) dopo l’acquisizione di una importante commessa. Tra i titoli in controtendenza Novell cede il 6,7%, ma arretra anche Dollar General del 7,5%. In Europa brillano invece i titoli dei semiconduttori, con StM che guadagna il 3,7%, mentre a Zurigo cresce Micronas (più 3,2%) e ad Amsterdam Asml migliora del 3,1%. Debole a Londra il settore bancario, con flessioni importanti per Barclays, in calo del 5%, Hbos del 2,4% e Royal Bank of Scotland del 3,2%. Giù anche Rentokil (meno 3,2%). Crollo a Francoforte di Hypovereinsbank di oltre il 5% alle voci di un interesse da parte di Unicredit. A Parigi in rialzo Danone, che cresce dell’1,5 per cento.

Annunci

Altri articoli