Barcolana, a Trieste vela spettacolo con duemila barche e dieci giorni di eventi

Domenica 9 ottobre colpo di cannone per il via della spettacolare maxi regata aperta a tutti. Dal 30 settembre dieci giorni di eventi in città fra concerti, maratona notturma nei teatri, presentazione di libri e una grande mostra fotografica. E si può navigare in modo virtuale a terra con un catamarano dell'America's Cup

La festa internazionale della vela è qui, a Trieste, dove il mare colorerà con le vele di oltre duemila barche che spiegheranno fiocchi e rande, genoa e spinnaker con pià di 25mila velisti impegnati a bordo fra strambate, poppe e laschi nell'azzurro dell'Alto Adriatico. E' lo spettacolo della Barcolana, tradizionale happening velico – il più affollato del mondo – che si disputa domenica 9 ottobre preceduto da una raffica di eventi che coinvolgono tutta la città a partire dal 30 settembre.

E la Barcolana è una manifestazione davvero speciale perché alla linea di partenza si presentano con le prue al vento grandi campioni, appassionati, scafi iper tecnologici e barche a vela di famiglia perché anche in questa edizione numero 48 la vela è di tutti e per tutti, uniti dallo stesso amore per il mare e il navigare e per questo evento skipper ed equipaggi arrivano da Italia, Slovenia, Austria, Croazia e Germania.

Colpo di cannone per la partenza in contemporanea alle 10.30, tutti sulla stessa linea che si estende per quasi due chilometri con 13 miglia di percorso e arrivo davanti a piazza Unità d'Italia, la più grande d'Europa aperta sul mare. Festa in mare, con i grandi campioni che puntano alla vittoria assoluta, e con i grandi appassionati di vela, che attendono la domenica della Barcolana per condividere un momento di festa e di amore per il mare. Dai campioni di Coppa America del passato e del presente, ai giovani talenti, ai professionisti del settore, agli olimpionici. "L’appuntamento di Trieste è atteso con grande passione, perché la Barcolana – ha spiegato Mitja Gialuz, presidente della Società Velica di Barcola e Grignano, che organizza l’evento – è la regata di tutti, di una città e di una regione, il Friuli Venezia Giulia, che ha voglia di crescere e mettersi in mostra per le proprie eccezionali capacità organizzative e l'appeal turistico. Qui, nell’angolo più a Nord dell’Adriatico, la tradizione e la passione per il mare non sono mai sopite: d’estate con la brezza e d’inverno con il nostro vento di bora”.

Sponsor ufficiale per il quarto anno consecutivo è Land Rover che animerà il Molo dei Bersaglieri. Nella lounge Land Rover verrà realizzata un’esclusiva installazione aperta al pubblico che riproduce uno dei due scafi del catamarano AC45, offrendo a tutti la possibilità di salire a bordo, cimentandosi in alcune manovre e provando a "navigare” a terra grazie alla realtà virtuale con il team il Ben Ainslie Racing, il team di Coppa America che punta a riportare il trofeo più antico del mondo, l’America’s Cup, in Inghilterra, battendo gli americani di Oracle nel 2017, nella prossima sfida. E sir Ben Ainslie, leggenda della vela, quattro volte campione olimpico è l'ospite d'onore. Una presenza prestigiosa non solo per gli allori, ma anche perché è il Team Principal di Land Rover BAR, il catamarano più competitivo dell’America’s Cup, nato della cooperazione con la Divisione Advanced Engineering di Land Rover. La regata è anche l'occasione esclusiva per un altro evento: la presentazione in anteprima nazionale della nuova Discovery: il suv full size a sette posti della Casa automobilistica, un concentrato di versatilità e tecnologia.

LA FESTA A TERRA

Tanti gli appuntamenti per chi si cimenta per mare e chi segue la regata dalla “banchina”, programma declinato in dieci giorni di intrattenimento e divulgazione culturale legati al mare, tutto a ingresso gratuito a partire dal concerto di Alvaro Soler (sabato 1 ottobre).

MARE E CARTA
Un equipaggio speciale, “targato” Feltrinelli e formato dagli scrittori Erri De luca, Pietro Grossi, Paolo Rumiz e Gabriele Romagnoli sarà protagonista della regata a bordo di un Beneteau Oceanis 42 a fianco dei grandi campioni e appassionati di vela. Gli autori, venerdì 7 e sabato 8, presenteranno i loro libri nell’evento Barcolana di Carta al Villaggio Barcolana. Il Gruppo Feltrinelli è partner della regata triestina con i propri autori e con il concorso letterario #storiedimare che verrà lanciato in questa occasione.

FOTOGRAFARE IL VENTO

Il vento delle regate, il vento della Barcolana, il vento di Trieste, il vento nel mondo è il protagonista degli scatti di 40 fotografi, un racconto inusuale e affascinante per una mostra che sarà il grande “e-vento” della manifestazione e si svolge nella ex pescheria di Trieste, il Salone degli Incanti dal 30 settembre al 9 ottobre (aperta dalle 10 alle 20). La ha una finalità benefica: sabato 8 ottobre alle 14.30 le immagini saranno battute all’asta e il ricavato donato all’ospedale Materno Infantile del Friuli Venezia Giulia l’Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico Burlo Garofolo di Trieste, in occasione dei 160 anni dalla sua fondazione.

SCUOLA DI VENTO

Generali, main sponsor della Barcolana, ha scelto quest’anno sostenere un progetto proposto da Barcolana e dal Museo della Bora di Trieste: portare la regata e il vento tra i bambini, attraverso laboratori realizzati con Editoriale Scienza. Dal 3 ottobre, per tutta la settimana della Barcolana, nei “Ricreatori”, i doposcuola gestiti dal Comune di Trieste, si svolgeranno laboratori di costruzione di aquiloni per trasmettere la passione per la scienza e per il tipico vento di Trieste: un’iniziativa che vedrà – vento permettendo – il suo epilogo in piazza dell’Unità di Italia dove si svolgeranno esibizioni di kite e aquiloni estetici e acrobatici.

NOTTE BLU DEI TEATRI

Anche i cinque principali teatri di Trieste parlano di mare e di vela, con gli spettacoli “a staffetta” della maratona teatrale (ingresso 2 euro). Domenica 2 ottobre, a partire dalle 18 e fino a notte fonda, spettacoli dedicati al mare attraverseranno Trieste. Un servizio di navette collegherà i teatri, accompagnando gli spettatori in un percorso che inizierà e si concluderà sul mare. L’iniziativa nasce dalla sinergia fra Fondazione Teatro lirico “Giuseppe Verdi”, Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, SSG - Teatro Stabile Sloveno, La Contrada - Teatro Stabile di Trieste, Bonawentura/Teatro Miela, con il sostegno del Comune di Trieste.

Questo il programma:

ore 18 - Teatro Lirico Giuseppe Verdi, Sogni sulle Onde, direttore Francesco Quattrocchi, Orchestra della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste
ore 19.30 - Teatro Orazio Bobbio, La cameriera del Rex di Pietro Spirito
ore 20.30 - Teatro Stabile Sloveno, Deep Blue, progetto di Igor Pison con estratti da (Il mio) Novecento di A. Baricco - P. Jurinčič
ore 22 - Politeama Rossetti, Racconti di costa e di mare, testi di Marisa Madieri, Claudio Magris, Nelida Milani, Antonio Quarantotti Gambini, Milan Rakovac, Paolo Rumiz, Giani Stuparich
ore 23.29 - Teatro Miela - the last before the night, La crociera dello Snark di Jack London. Reading musicale a cura di Pupkin Kabarett