Barconi capovolti oltre 150 morti

Ginevra. Sono oltre 150 le vittime del naufragio, avvenuto nella notte tra giovedì e ieri al largo dello Yemen, di due barconi carichi di clandestini in fuga dalla Somalia. Lo ha annunciato ieri a Ginevra l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). «I morti confermati sono 34. I 123 ancora dispersi hanno presumibilmente perso la vita», ha affermato l’Unhcr. I due barconi si sono capovolti dopo essere stati intercettati dalla guardia costiera yemenita. Dal porto somalo di Shimbarale erano partite quattro imbarcazioni con complessivamente oltre 500 disperati, tra i quali anche cittadini etiopici. Due natanti hanno toccato terra e i loro occupanti sono sbarcati, gli altri due sono stati bloccati dagli yemeniti, che hanno aperto il fuoco. Un barcone si è capovolto subito, l’altro poco dopo, mentre tentava la fuga.