Da Baresi a Vialli Da Max Pisu a Ramazzotti

da Milanello

«Ci saremo tutti, non solo quelli finora indicati, perché la voglia di esserci ha contagiato i campioni di ieri e di oggi», afferma Leonardo. «Ho ricevuto un’infinità di chiamate anche dall’estero e ogni partita potrà riservare novità, con la presenza di tanti campioni che non vogliono assolutamente mancare a questo appuntamento». L’elenco è lungo perché, oltre ai già citati, ci saranno sul sintetico della Masseroni, anche Abate, Braglia, Carbone, Cauet, Eranio, Evani, Franceschetti, Filippo Galli, Gambaro, Ielpo, Lombardo, Lorenzini, Massaro, Salsano, Stroppa, Tassotti, Nava. E anche personaggi dello spettacolo: Eros Ramazzotti e gli amici cantanti, i cestisti Coldebella e Djordjevic, i comici Max Pisu, Fabrizio Fontana e altri protagonisti di Zelig, Augusto Demegni vincitore del Grande fratello. Potrebbe bastare, ma non è finita, perché le sorprese saranno tante, tali da lasciare a bocca aperta i tifosi che assisteranno alle gare.
«De Coubertin ha detto che l’importante è partecipare, a me invece interessa solo vincere e anche in questo torneo voglio arrivare primo», la battuta di Daniele Massaro, uno abituato a volare alto, prima nel calcio e ora anche nel golf, dove si sta imponendo come uno dei migliori giocatori italiani. Insomma, l’«adidascupmania» sta davvero contagiando tutti e poco conta che in campo ci vadano gli over 35 (però da metà dicembre a fine febbraio è prevista una pausa, lo impone l’età), sono pur sempre i campioni del bel calcio andato, gente che continua ad allenarsi e ad allenare e che potrebbe tranquillamente tornare a giocare in qualsiasi momento. «Qui si è scatenata una autentica campagna acquisti», il commento di Filippo Galli, tecnico della primavera rossonera, «è l’interesse è davvero alto». Guarda caso, campagna acquisti che riprenderà alla fine del girone d’andata: si potrà cambiare squadra e l’importo sarà devoluto in beneficenza.