Bari, 45enne entra a scuola e violenta una 13enne

Minacciata con un coltello, la ragazza è riuscita a fuggire per strada, dove è stata soccorsa. L'uomo è accusato di molestie sessuali aggravate e continuate e di lesioni personali

Bari - E' entrato in una scuola media del sud est di Bari e ha provato ad abusare di una ragazzina di 13 anni colpendola a pugni e minacciandola con un coltello. Dovrà rispondere di queste accuse Giuseppe Roberto, 45 anni, di Cellamare, arrestato dai carabinieri.

Accusa: molestie sessuali aggravate La ragazzina è riuscita a divincolarsi e a fuggire per strada, dove è stata soccorsa da una pattuglia di militari dell’Arma che l’hanno accompagnata in ospedale. E' qui che le sono stati diagnosticati lievi traumi contusivi all'addome. Il presunto aggressore è stato bloccato due ore dopo a Cellamare. Dovrà rispondere di molestie sessuali aggravate e continuate e di lesioni personali. Dalle indagini finora svolte i carabinieri della compagnia di Triggiano (Bari), è emerso che l’uomo, celibe e disoccupato, da circa due mesi molestava la studentessa.