Bari, incidente stradale: quattro morti, due feriti

Scontro frontale tra un veicolo della guardia di finanza e un'auto a Bisceglie. L'incidente forse a causa dle maltempo. Drammatico il bilancio: quattro vittime e due feriti ricoverati in prognosi riservata

Bari - Un tragico frontale. Sono quattro le persone morte e due quelle ferite nell’incidente stradale avvenuto stamattina sulla strada che collega Bisceglie con Corato. Nell’incidente sono rimaste coinvolte due auto, una della guardia di finanzia, che si sono scontrate frontalmente. I feriti - uno dei quali un militare della guardia di finanza, mentre il collega è deceduto nell'impatto - sono stati ricoverati rispettivamente nell’ospedale di Bisceglie e in quello di Andria. Per entrambi i medici si sono riservata la prognosi. Sul luogo dell’incidente sono squadre della polizia stradale di Bari e vigili del fuoco di Barletta e Molfetta.

Le cause L'incidente stradale è avvenuto intorno verso le 10.30, sulla strada provinciale 85 che collega Bisceglie a Corato, tra Bari e Barletta. Le cause dello scontro sono probabilmente da addebitarsi al forte temporale che questa mattina ha interessato quella zona.

Le vittime Le quattro vittime dell’incidente sulla strada provinciale Bisceglie-Corato, all’altezza del cavalcavia dello svincolo Lama di Santa Croce, sono il militare della guardia di finanza Pasquale De Palma, di 44 anni, due sorelle, Francesca e Rosanna Ilarini Cimadomo, di 27 e 29 anni, e Giovanni Piccarreta, di 40 anni. Le due sorelle e Piccarreta viaggiavano sulla Lancia Y, insieme con una ragazza di 16 anni, ricoverata nell’ospedale di Bisceglie. Il militare morto viaggiava con un suo collega, Angelo Zica, 50 anni, a bordo di una Citroen Saxo. Entrambi prestavano servizio nella tenenza di Trani.