Bari, uccide moglie e suocera. Arrestato

Dramma a Canosa di Puglia: due donne, madre e figlia, sono state uccise a coltellate. L'assassino, il marito della donna più giovane, è stato arrestato. Si erano sposati da un mese. Ma le liti erano frequenti

Bari - Sono stati trovati in un lago di sangue i corpi di due donne, la mamma e la figlia, uccise oggi a Canosa di Puglia. Lo ha rivelato la pm inquirente, Mirella Conticelli, della procura di Trani, all’uscita dall’appartamento al quinto piano del palazzo di periferia dove la più giovane delle donne, Lucia di Muro (35 anni), abitava dopo che qualche mese fa si era sposata. I corpi sono nel soggiorno dell’appartamento, tutt’intorno solo sangue. Le donne sono state colpite con numerosi fendenti di una lunga lama; la morte, a quanto si apprende, sarebbe stata quasi immediata.

Assassino catturato dopo la fuga È stato fermato dai carabinieri l’uomo che avrebbe ucciso moglie e suocera. Si chiama Giovanni Valentino e ha 32 anni.

I vicini: "Abbiamo sentito la lite" "Abbiamo sentito che hanno litigato, le loro urla si sentivano anche dalla strada". Così alcuni vicini di casa hanno raccontato ai carabinieri le fasi immediatamente precedenti l’omicidio di Lucia Di Muro e della madre. Un parente di Valentino, il presunto assassino, si continua a disperare e ripete: "Glielo dicevo, 'se non vai d’accordo con la tua fidanzata non ti sposare". Pare infatti che da ancor prima di sposarsi Lucia e Giovanni litigassero spesso: le liti erano frequenti anche tra il presunto assassino e la famiglia della moglie.