Barletta, crolla palazzina Muoiono cinque persone

Crolla un edificio in una via centrale della città pugliese. Cinque le vittime estratte dalla macerie: quattro operaie di un opificio tessile e una bambina

Sono finite a Barletta le ricerche tra le macerie della palazzina crollata ieri. Il crollo, avvenuto in via Roma, nella zona centrale della cittadina, aveva interessato un edificio di tre piani, all'interno del quale si trovava un opificio tessile, i cui operai erano rimasti coinvolti dal crollo. Il bilancio finale è di cinque vittime.

Alla chiusura delle ricerche le vittime del crollo sono cinque: una ragazzina di 14 anni, figlia dei titolari dell'opificio e quattro operaie morte: Matilde Doronzo, di 32 anni, Giovanna Sardaro, di 30 anni, Antonella Zaza, di 36 anni e Tina Ceci, di 37. Quest'ultima è stata estratta dalle macerie dopo essere stata data per dispersa a lungo.

La Procura di Trani indaga per disastro colposo, nel tentativo di accertare le cause che hanno portato al crollo della palazzina. È stata già esclusa la possibilità di una fuga di gas, che sarebbe invece una conseguenza dell'incidente. Più probabile che il crollo sia dovuto a un cedimento strutturale. Accanto all'edificio si trovava un palazzo in ristrutturazione, che potrebbe avere minato la stabilità dell'edificio crollato. Venerdì scorso era stato richiesto un sopralluogo per l'edificio.