Barricato in casa minaccia il suicidio Poi ci ripensa

Un uomo di quarantasei anni si è barricato nella sua casa di Abbiategrasso, minacciando di suicidarsi. Solo dopo alcune ore, ha aperto spontaneamente la porta del suo appartamento e si è consegnato ai carabinieri che erano intervenuti per salvarlo. Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo era armato e ha dichiarato più volte la propria intenzione di togliersi la vita creando non poco allarme tra i vicini.
Sul posto, in via Porta, poco dopo le otto di ieri sera, sono appunto intervenuti i carabinieri e il personale del 118 con un’ambulanza di prevenzione: a bordo medici psichiatri incaricati di parlare con l’uomo, evidentemente in un momento di grave disagio psicologico, per convincerlo a mutare i propri propositi, a mettere giù l’arma e consegnarsi alle cure. I familiari dell'uomo sono stati allontanati per evitare che fossero coinvolti in un’escalation di violenza che invece, per fortuna, non c’è stata. I militari, dopo qualche insistenza, l'hanno convinto ad aprire la porta e l'uomo è stato trasportato all'ospedale di Magenta.