La Bartoli ci trasporta a tu per tu con la Malibran

Maria Malibran era mitica e lo è ancora. Bellissima, con la voce incantatrice da mezzosoprano, estrosa nelle arti, morta giovane per una caduta da cavallo. Compirebbe 200 anni nel 2008; a ricordarla è giusto sia Cecilia Bartoli, voce duttile ed artista di genuina intelligenza. C'è un ricco e stuzzicante cd, con arie da camera e d'opera che la Malibran cantava (a volte con tonalità abbassate), accompagnate dal gruppo di Adam Fisher. Nel riviverle, però, la Bartoli le canta come si può solo in disco, sussurrate, confidenziali; a tu per tu, fuori dalla spazio del teatro. C'è anche un'aria composta dalla stessa Malibran, Rataplan, inaspettata: quasi un brano da cabaret, virtuosistico, onomatopeico, spregiudicato, eseguito memorabilmente.

Cecilia Bartoli Maria (Decca 4759077)