Bartolini, le Robinie e le golosità pavesi

Sulle ghiottonerie tradizionali dell'Oltrepò Pavese siamo tutti più o meno informati: il salame di Varzi ma anche il lardo o la coppa, la mostarda di Voghera, la carne stufata. A Montescano c'è chi ha saputo deviare dal seminato delle trattorie caserecce tutte sostanza e qualità così così: al ristorante Le Robinie, nella verdissima Ca' d'Agosto, la famiglia Coppola un anno e mezzo fa ha dato carta bianca al talentuoso toscano Enrico Bartolini, telefono 0385.241529, uno che, visto il successo che riscuotono, non ci pensa neanche a togliere dalla carta estrosi cavalli di battaglia come il Manzo crudo al coltello con salsa d'uovo al curry e sorbetto di mandorle o la Coscia d'oca croccante con fegato grasso e patate ai grani di senape. Qui si viene anche per portarsi via i loro vini. E chi è fermo al pregiudizio della bonarda come vino flop, punti sulla vicina Rovescala: la Ombre Rosse di Fortesi, www.fortesi.com, fa ravvedere gli scettici. Che, volendo, in Oltrepò possono perdersi a cavallo per ore tra gli infiniti sentieri collinari di una comprensorio purtroppo (ma per fortuna) trascurato da tanti.