«Bartolomei» Scuola chiusa per topi Madri esasperate: «È la quinta volta»

Chiusa per la quinta volta da settembre causa topi. Succede in una scuola elementare del quartiere Africano, una zona bene della capitale. Dall’inizio dell’anno scolastico i piccoli alunni della «Ugo Bartolomei» sono stati più volte costretti a rimanere a casa perché la dirigenza dell’istituto non riesce a risolvere il problema. Così ieri mattina per la quinta volta, dopo una breve riapertura, le lezioni sono nuovamente saltate per decisione del comune di Roma. L’ordinanza è stata decisa dopo l’ultimo sopralluogo di giovedì scorso nel quale sono state riscontrate gravi carenze igieniche. L’Asl ha così ordinato la chiusura ma già in passato aveva sottolineato che se la scuola non avesse provveduto a effettuare una pulizia adeguata si sarebbe arrivati ben presto a un nuovo stop delle lezioni. Stop che però riguarda solo i piccoli delle elementari: per i bimbi della materna e dell’asilo nido le aule sono aperte. Intanto ieri è andata in scena una piccola protesta dei genitori. «Abbiamo parlato con tutti - spiega una mamma - ormai ci manca solo il Papa. La preside poi non parla con nessuno e non ci fornisce spiegazioni. Non sappiamo quando i nostri figli potranno tornare a scuola e nessuno ci comunica niente». Le fa eco un’altra mamma: «La cosa che mi preoccupa di più è che non hanno predisposto un piano didattico alternativo per i bambini. Io lavoro e questa situazione mi sta recando gravi problemi visto che in totale i giorni di chiusura scolastici per problemi legati ai ratti sono stati nove. Mille denunce ma nessun risultato».