«La base Usa? Una pazzia, ci costa un milione e mezzo di voti»

«Costruire la base Usa nel cuore di Vicenza è una pazzia. In questo modo rischiamo di perdere un milione e mezzo dei voti con i quali Prodi ha vinto». Sarà a Vicenza e avverte il governo Giovanni Russo Spena, capogruppo di Rifondazione al Senato. A suo avviso «non c'è alcuna contraddizione tra la partecipazione al governo e l'adesione alla manifestazione di sabato prossimo a Vicenza». Ma, a suo parere, è «doveroso» essere presenti al corteo contro la base Usa. Nel programma dell’Unione, ricorda Russo Spena, «c'è scritto che bisogna rivedere le servitù militari». ll capogruppo di Rifondazione al Senato ha riconosciuto al governo Prodi di aver scelto «una linea di forte discontinuità in politica estera rispetto a Berlusconi. Ma la decisione di concedere l'ampliamento della base di Vicenza - osserva - è in contraddizione proprio con la linea di autonomia scelta dal governo in politica estera».