Basf crolla a Francoforte

La deludente trimestrale di Wal Mart (meno 3%) ha condizionato la seduta alla Borsa di New York, dove a un’ora dalla chiusura il Dow Jones cedeva lo 0,31% e il Nasdaq lo 0,46%. In forte flessione Apple (meno 2,5%) e Home Depot (meno 2,2%). Deboli le piazze europee. A Francoforte Linde si conferma il migliore della seduta pur arginando i rialzi (più 1,16%). In evidenza anche Allianz (più 0,77%) sostenuto dall'upgrade di Credit Suisse e Hvb (più 0,69%). Crolla sul finale Basf in calo dell'1,87%. Le tengono il fianco Infineon (meno 1,69%) e Bayer (meno 1,6%). A Parigi ha ampliato i ribassi Arcelor in chiusura (meno 2,3%). Male Total (meno 1,46%) che rallenta la corsa dopo il rally dei giorni scorsi. Alla guida del listino Bouygues (più 1,57%) affiancata da Publicis (più 1,26%). Pesano a Londra le perdite di Cable and Wireless (meno 4,6%) dopo l'acquisizione della rivale Energis. In netto ribasso i minerari Xstrata (meno 3,47%) e Bhp Billiton (meno 2,73%).