Basiglio, cittadini ricchi ma Comune povero

Come ogni anno, all'uscita della classifica dei comuni più ricchi in cima svetta Basiglio. Ma il piccolo comune in provincia di Milano non è affatto il più ricco d'Italia. Al contrario, ha un posto d'onore nella classifica dei cosiddetti Comuni-cenerentola, quelli che ricevono meno dallo Stato, il quale però attinge in tasse a piene mani dai cittadini di Basiglio: loro sì i più ricchi, sia in Lombardia sia in Italia, per reddito medio pro capite e familiare.
Da anni il sindaco Marco Flavio Cirillo cerca di chiarire questo grosso equivoco e di denunciare il paradosso scandaloso di cui è vittima Basiglio. Ientificata con Milano 3, residenza anche di molti vip,compare ai primi posti in quattro classifiche: è prima in Italia e in Lombardia per redditi medi pro capite e familiari e per tasse pagate allo Stato (non al Comune); sesta nella classifica dei comuni virtuosi e infine agli ultimi posti nella hit-parade dei comuni-cenerentole che ricevono trasferimenti statali più bassi. «È scandalosa questa sperequazione che denuncio dal 2003 - dichiara il sindaco Marco Flavio Cirillo -. Con 44 euro pro capite restituiti a fronte degli 8000 e più versati allo Stato, l'amministrazione ha fatto miracoli per assicurare anche negli ultimi anni gli stessi servizi d'eccellenza. Ma la virtuosità non sembra essere una virtù, anzi un vizio da punire sottraendo al Comune le tasse sui redditi che i cittadini producono sul territorio».