Basilico cena con l’economista ma senza Condulmari

Nell’incontro annuale a porte chiuse organizzato dai manager di Kairos - la società di gestioni patrimoniali fondata dall’ex Mediobanca Paolo Basilico ormai 11 anni fa - con selezionati addetti ai lavori, i presenti non hanno potuto non notare un’assenza di peso: l’altra sera a Milano, al Principe di Savoia, mancava Roberto Condulmari (foto), uno dei sette partner di Kairos, nonché gestore tra i più stimati di tutta la finanza nazionale per la preparazione e la serietà professionale. Il programma della serata, come da tradizione, prevedeva una presentazione, incontri e la tavola rotonda tra i gestori e l’ospite d’onore: Kenneth Rogoff, economista e professore ad Harvard. Si chiudeva con una bella cena. L’assenza di Condulmari, secondo indiscrezioni che non hanno comunque trovato conferme ufficiali, potrebbe derivare dalla maturazione di qualche disaccordo su alcune linee di sviluppo strategico del gruppo, attivo tra Milano, Londra e Lugano. L’attività di investimento dei fondi Kairos, come è stato detto anche in occasione dell’incontro milanese di martedì, è molto orientata fuori dai confini nazionali, essendo intorno al 10 per cento la quota di portafoglio che Basilico ritiene al momento adeguata all’Italia.