Basket L’Armani saluta l’Europa

Reduce dalla larga vittoria di domenica nel derby contro Cantù, successo che ha finalmente riportato in positivo - 11 successi e 10 sconfitte - il bilancio in campionato, per l'Armani Jeans è ora di tuffarsi nell'atmosfera europea. Peccato però che stasera contro i polacchi del Prokom sarà l'ultima sfida di Eurolega 2008/’09 per gli uomini di Bucchi, ormai fuori dai quarti di finale.
Il tecnico dei milanesi intende comunque onorare l'ultima passerella europea stagionale, proprio ripartendo dalla gara di Cantù, la prima vittoria esterna degli ultimi tre mesi: «Ormai siamo usciti dal torneo europeo, ma l'abbiamo fatto con onore. È il momento di usare tutte le nostre energie in campionato, proprio ripartendo dalla bella partita di Cantù, dove abbiamo controllato bene il ritmo e limitato le loro percentuali realizzative».
L'esclusione dall'Eurolega ha forse liberato la squadra di un peso, come ammesso dallo stesso Bucchi, ma non per questo c'è alcuna intenzione di lasciare il parquet del Forum a libero utilizzo del Prokom, squadra anch'essa già eliminata: «C'è soddisfazione per come è andata la nostra stagione in campo europeo, soprattutto perché avevamo iniziato con quattro ko consecutivi. Ora siamo a sette vittorie e otto sconfitte, l'obiettivo di stasera è pareggiare i conti. Ma al di là di questo - ha spiegato il tecnico dell'Olimpia -, giocare contro il Prokom è comunque un'occasione per fare bene. Dopo esserci giocati un posto nei playoff ad Atene, vogliamo mettere in campo energia e intensità per giocare un'altra bella partita davanti al nostro pubblico».
Nonostante gli intenti è chiaro che le rotazioni in campo terranno conto dell'impegno casalingo di domenica, quando a Milano verrà un'Air Avellino tutt'altro che arrendevole ma intenzionata a strappare punti pesanti in ottica salvezza.