BASKET Lottomatica affidata alla guida di Di Carlo

Arrivederci Virtus. In accordo con Claudio Toti, presidente della Lottomatica basket, l’avellinese Nando Gentile ha deciso di rinunciare all’incarico di capo allenatore della Lottomatica Roma «per il bene della società Virtus, dei giocatori e del legame di affetto con il presidente stesso». Gentile ha preso la decisione in seguito all’ambiente insostenibile che si era venuto a creare nell’ultimo periodo, rammaricato anche per la forte contestazione nei suoi confronti e di cui ancora oggi non riesce a spiegare i veri motivi del fallimento. Toti ha preso atto a malincuore della decisione del coach, ma consapevole di quanto avvenuto finora ha apprezzando il gesto di affetto nei suoi confronti e di quelli di società e squadra. Così, per la gara di oggi, la squadra è stata momentaneamente affidata al vice Gennaro Di Carlo. Show must go on, come si dice in questi casi, anche se passa quasi in secondo piano la sfida del Palalottomatica: alle 18 e 15 c’è Virtus-Banca Tercas Teramo. Che, reduce dalla vittoria di 20 punti sull’Air Avellino, sogna di sbancare il palazzetto romano. La Virtus viene invece da una serie di sconfitte e, inevitabile, il pubblico spera in una reazione. Ieri mattina la squadra, già agli ordini di Di Carlo, si è regolarmente allenata al Palazzetto. La cabala dice che Roma ha vinto nove dei dodici precedenti disputati con gli abruzzesi. Sperare di non smentirla non è reato.