Basket Milano centra la semifinale a 4 secondi dalla fine

Una tripla di Katelynas gela Teramo, che sciupa anche la palla della vittoria e così si ritrova eliminata nonostante il fattore campo. Biella asfalta Roma e la porta a gara5

L'Armani scherza col fuoco che ha dentro Teramo, la rimette in partita nel terzo quarto e l'affonda soltanto a 4 secondi dalla fine con un tiro da tre punti del lituano Mindaugas Katelinas. La solita Milano bausciona e senza una vera anima. Prima sembra essere padrona del campo, 42-28 all'intervallo, poi resta a guardare e Teramo, rimonta con il tiro da 3 che le era mancato nei primi 20 minuti, poi la ricucitura apre invece una voragine nella testa dell'Armani che sbanda, non si ritrova più anche se Hawkins la tiene in piedi. Teramo va a più 4 con i liberi di Brown a 24"2 dalla fine, ha in mano tutto, potrebbe arrivare alla bella in casa sua, ma si confonde. Perde la palla sulla rimessa mancata di Moss, non copre Katelinas e finisce infilzata quando ormai era pronta al trionfo.

Milano entra in semifinale con le sue angosce, i problemi di sempre, ora aspetterà di capire se Roma, caduta di nuovo a Biella, travolta nell'ultimo quarto 25-17, sarà la sua rivale come vorrebbero tutti i nostalgici delle grandi sfide fra Milano e Roma. Lo saprà soltanto domani sera dopo la quinta all'Eur.