Basket, Virtus all’assalto del tricolore proibito

«Corri come il vento. Vola in alto, fino al cielo. Non tremerai di fronte ai giganti». Sarà enfatico, farà ricorso a stereotipie, ma già nell’inno ufficiale della Virtus si trova la ricetta per affrontare Siena nel modo giusto. E batterla, portando a Roma uno scudetto che manca da troppo tempo. Ha atteso 25 anni la Lottomatica solo per riassaporare il gusto della finale. E, ora, ha il dovere di arrivare fino in fondo, sebbene di fronte si trovi un colosso (in Italia) dai piedi non proprio d’argilla con tanta voglia di bissare il successo dell’anno scorso. L’avventura comincia domani alle 21 in punto in terra toscana. Ecco una mini-guida per arrivare preparati all’appuntamento.
Le date. Si gioca al meglio delle 7 gare, quindi il tricolore andrà alla formazione che per prima arriverà a quota 4 successi. Montepaschi, che ha ottenuto il miglior piazzamento nella regular season (si è classificata prima, la squadra di Repesa seconda), avrà il vantaggio di giocare i primi due match in casa. Domani sera, appunto, e giovedì. Il circo della finale si trasferirà nella Città Eterna a partire da domenica, per rimanerci fino a gara 4, fissata per martedì prossimo. Poi eventuale alternanza ogni due giorni tra Siena e la capitale, con lunedì 16 come data limite per assegnare il titolo.
I precedenti. Montepaschi e Lottomatica incrociano i loro destini nei play off per il quarto anno consecutivo. Il bilancio fra Simone Pianigiani e Jasmin Repesa, i due tecnici, coincide esattamente con quello degli incroci delle ultime 2 stagioni tra Siena e Roma ed è di 6-2 per i toscani, che hanno vinto le ultime 5 gare (3 play off l'anno scorso, 2 regular season quest’anno).
I biglietti. Per i tifosi romani che vorranno seguire la Virtus in trasferta a Siena sono disponibili ancora 270 biglietti per ciascuna delle prime due gare di finale. Di questi, 220 sono riservati alle tifoserie organizzate. Per i match interni, invece, gli abbonati avranno tempo fino a mercoledì per esercitare il diritto di prelazione. Possibilità questa che è stata estesa anche agli spettatori che hanno conservato il tagliando della partita con Avellino del 27 maggio scorso. Giovedì alle ore 16, invece, scatterà la vendita libera degli ingressi residui.
La diretta. Tutti i match saranno trasmessi sul satellite da Sky Sport in alta definizione. L’alternativa è solo la rete: Rosso Alice consentirà l’acquisto in pay per view dei singoli incontri, con diretta in streaming, mentre sul sito della Lega Basket ci saranno aggiornamenti scritti minuto per minuto. Cronaca live anche su Radio Radio e Radio Sei.