Basso alla Liquigas: una nuova squadra per il rientro alle gare

È squalificato fino ad ottobre per le note vicende dell'Operation Puerto, ma la seconda carriera di Ivan Basso è già cominciata. Con la firma di un nuovo contratto. Il corridore varesino ha detto sì alla Liquigas, ex squadra di Danilo Di Luca. L'accordo è biennale, 500mila euro a stagione, totale un milione. Accasando Basso, la Liquigas fa carta straccia del famoso codice etico, che impegnava le squadre del Pro Tour a non tesserare corridori reduci da squalifica per due anni. Non è un caso che la società bresciana avesse già messo le mani avanti approfittando dell'assoluzione proprio di Di Luca: alla notizia della sentenza sul suo ex corridore, la squadra si era precipitata a comunicare tutto il dissenso contro il Pro Tour. Adesso si comprende meglio il senso della polemica: era l'occasione buona per rompere col Pro Tour e prendersi Basso.