«Basta atti xenofobi trovate i colpevoli»

Nei giorni successivi all’aggressione che ha portato alla morte di Giovanna Reggiani hanno espresso solidarietà e offerto collaborazione. Ma dopo la spedizione punitiva ai danni di tre romeni a Roma, Bucarest alza la voce. Il ministero degli Affari esteri romeno «condanna nella maniera più ferma» l’aggressione e auspica «che le istituzioni dello Stato italiano intraprendano le misure necessarie affinché atti xenofobi di questo genere non si ripetano più», indagando «urgentemente» questo caso, identificando e punendo le persone colpevoli. È quanto si aspetta, recita la nota «tutta l’opinione pubblica della Romania».