Basta baguette, la Lega mette in forno la michetta

La michetta lancia la sfida alla baguette. Basta con i prodotti imitati o di importazione, è ora di riportare sulle nostre tavole alimenti del territorio, a filiera completamente italiana, possibilmente lombarda e a chilometro zero. A cominciare dal pane, la base dell’alimentazione. E non si tratta di moda, ma di storia e tradizioni della nostra città, di politica estera, di marketing e di economia.
Ieri mattina la Lega ha lanciato un’iniziativa per riportare i prodotti italiani- anche in funzione antifrancese - sulle nostre tavole. Un banchetto davanti al supermercato francese Carrefour di largo Quinto Alpini al grido di «pan, salam e va via il ciap», e in un attimo le sciùre mollano spese e mercato per correre a farsi un buon panino e un bichiere di rosso di San Colombano doc. «No alla colonizzazione dei prodotti francesi in tutti i campi - la filosofia ispiratrice del pic nic urbano oraganizzato da Matteo Salvini, capolista del Carroccio alle comunali, l’assessore provinciale alla Sicurezza Stefano Bolognini e l’assessore regionale alle Attività produttive Andrea Gibelli - dall’energia alle auto, dal latte ai vini e soprattutto a tavola».