Basta con le capanne, il relax è una casa in pietra

Basta farè, i capanni che facevano tanto Robinson Crusoe, troppo primitivi per piacere ad una clientela in cerca di esclusività e del massimo confort. Meglio solide costruzioni con materiali locali, come la pietra leccese nel caso di Otranto o le raffinate suite sull'oceano se la destinazione è più esotica.
Non cambia la politica di riposizionamento del marchio verso l'alto di Club Med, anche adesso che uno dei principali azionisti, l'operatore turistico Accor, ha venduto il 16% della sua quota ad un gruppo misto di investitori, tra i quali la Casse de depot e Gestion du Maroc, Air France-Klm, Generali France. Nuovi villaggi da quattro tridenti, ristrutturazioni prestigiose, offerte su misura per soddisfare sei tipi di piaceri identificati e dunque altrettanti stili di vacanza (piacere di vivere il sensazionale, di praticare lo sport, di rigenerarsi, di provare un po' di tutto, di scoprire nuove culture, di vivere al 200%). Sarà più facile per il turista esigente trovare la destinazione che gli somiglia, adatta al suo spirito, avventuroso o ascetico, festaiolo o mondano che sia, scegliendo al momento della prenotazione anche la camera che più fa per lui e persino il posto più agevole al parcheggio. Magari pensando già all'inverno, che sia al sole di Kani, il villaggio alle Maldive, un paradiso per i sub e per chi vuole un soggiorno indimenticabile in una delle 75 palafitte nella laguna da 70 metri quadrati con vasca da bagno all'esterno, proprio di fronte al blu, oppure tra le nevi, con skipass, lezioni di sci e noleggio attrezzatura sportiva incluse, come a Peisey-Vallandry, villaggio dall'architettura savoiarda, con relax dopo sci assicurato da Spa, sauna, hammam e piscine, o, ancora, sul veliero da crociera Club Med 2 che quest'autunno farà rotta verso le Antille per poi veleggiare in direzione Tortuga, Margarita, Delta dell'Orinoco, Anguilla, Antigua e tanti altri orizzonti esotici, distraendo i suoi ospiti con atelier di feng shui, degustazioni di champagne e conferenze su navigatori, avventurieri e filibustieri.