Basta un catenaccio per chiudere la Samp

(...) la categoria.
ROMERO voto 6: chiamato a due interventi nel secondo tempo, risponde «presente». Garanzia.
VOLTA voto 6: nonostante il disastro di Empoli Atzori conferma uomini e posizioni della quattro difensiva. Volta nel ruolo di terzino destro è messo poco in difficoltà dall’atteggiamento tattico del Grosseto.
COSTA voto 6.5: prende coscienza del ruolo e dei mezzi. Ottimo negli anticipi, anche stilisticamente è impeccabile.
ACCARDI voto 6.5: come Costa cambia radicalmente rispetto alla gara precedente. Più attento e combattivo riesce anche ad anticipare di testa un gigante come Sforzini.
CASTELLINI voto 6: più che da terzino sinistro gioca da ala. Con il centrocampo del Grosseto arretrato fino al limite dell’area di rigore ha spazio per avanzare e diventare «uomo cross». Solo una richiesta ad Atzori, smetta di fargli battere i calci d’angolo: nemmeno uno è arrivato sulla testa giusta.
FOGGIA voto 5: in una squadra dall’atteggiamento tattico che si dice ridisegnata per lui non fa bella figura. Lezioso, quando ha la palla diverte anche, ma risulta inconcludente. Forse è ancora fuori forma. (dal 25’st) Koman voto 4: semplicemente disastroso corre a vuoto, senza nessuna lucidità. Giornata no.
PALOMBO voto 5: anche per lui sabato da dimenticare. Nervi tesi e giocate con il contagocce. Sente troppe responsabilità addosso.
OBIANG voto 6.5: con il capitano in affanno ci pensa lo spagnolo a mettere ordine a centrocampo. Prima scommessa di Atzori che pare vinta. Da una sua intuizione nel primo tempo nasce la palla gol più clamorosa per la Samp: assist per Pozzi che scavalca Narciso con un pallonetto ma la difesa toscana salva sulla riga.
SEMIOLI voto 6.5: tanto cuore oltre a valori tecnici da altro campionato. Poco fortunato quando nel primo tempo prova a girare in porta, di testa, un traversone di Bertani. (dal 37’st) Bentivoglio voto 5.5: agisce da trequartista senza portare fieno in cascina.
BERTANI voto 6: ha meno spazi del solito e fatica molto di più trascinandosi nella coltre di difensori che lo accerchiano come un fungo tra le querce. (dal 26’st) Maccarone voto 6: raccoglie i primi veri applausi al «Ferraris». Ha il tempo per servire un assist in area a Koman (che si addormenta non sfruttando l’occasione) e tentare il gol con un bolide dal limite dell’area respinto da Narciso.
POZZI voto 6.5: non si discute per generosità e costruzione. Diverse le occasioni da rete, è bravo Narciso a negargli la soddisfazione del gol.
All. ATZORI voto 5.5: la sua Samp parte con la bava alla bocca ma dopo venti- venticinque minuti si spegne lentamente. Un po’ come un fuoco di paglia. Bravo il Grosseto, ma con gli uomini che ha a disposizione ci si aspettava qualche soluzione tattica che potesse risolvere la partita.