Basta divieti ai quattro zampe Potranno entrare in negozi e bus

Torino città aperta per animali domestici. I cani avranno libero accesso negli uffici pubblici, nei locali, nei ristoranti, sui mezzi di trasporto come tram e metropolitane. Una rivoluzione in Italia rispetto alle altre città infatti Torino si scopre molto più «pet-frendly» delle altre. A Milano, ad esempio, solo i cani per disabili hanno accesso ovunque. A Torino gli ingressi agli amici a quattro zampe potranno essere impediti solo da deroghe concesse dal Comune solo per provata necessità igienico-sanitarie. Altrimenti, nessun proprietario di negozio o locale pubblico potrà d’ora in poi vietare l’accesso ai migliori amici dell’uomo. In questo clima di libertà di movimento rimangono esclusi gli ospedali, gli asili nido e le scuole. Gli animali domestici avranno libero accesso anche nelle case di riposo per anziani. Agli ospiti non potrà essere negato di tenere un cane in stanza e negli spazi comuni. Le nuove regole prevedono anche il divieto dell’uso di collari elettrici e bandiscono i botti, i petardi e i fuochi d’artificio perchè il rumore può spaventare gli animali. Ma le norme non riguardano solo cani e gatti. Anche i pesci godranno di un trattamento migliore. Un pesce infatti non potrà più stare in meno di dieci litri d’acqua, 5 in più per ogni altro esemplare. E per le voliere, la dimensione minima sarà pari a 5 volte l’apertura alare dell’uccello.