«Basta restrizioni Cambiamo le regole anche sugli aerei»

Non avessero sospeso il provvedimento, sarebbe già su un treno a protestare per il divieto di Trenitalia. «Anzi, colgo l’occasione per allargare questa campagna di sensibilizzazione ad altri mezzi di trasporto, aerei e navi, dove le restrizioni per gli animali sono ancora eccessive». Pacata ma decisa, Rita Dalla Chiesa diventa sempre particolarmente combattiva quando di mezzo ci sono gli animali.
Contenta della sospensione?
«Molto soddisfatta. E con me tantissimi spettatori di Forum, che mi hanno sommerso di e-mail per protestare contro il divieto di trasportare i cani sui treni».
Che le dicono gli affezionati di Forum?
«Molti non hanno la macchina, vanno a trovare i genitori o il fidanzato nel weekend. A chi dovrebbero lasciare il cane?».
E l’igiene?
«Un pretesto. Con le nostre scarpe trasportiamo in casa, negli asili e in qualsiasi altro ambiente molte più schifezze di un cane vaccinato e che vive in casa col padrone».
Animali in libertà dunque?
«Il rispetto ci vuole sempre. Ma le dico che ci vuole più attenzione per i quattrozampe. È assurdo che sugli aerei debbano viaggiare in stiva e sulle navi in orrende gabbie lontani dai padroni».
Niente vie di mezzo?
«Solo la buona educazione e la pulizia ovviamente. Se si potesse portare in giro senza problemi il proprio animale si eviterebbero anche tanti abbandoni».