Basta sedi distaccate e corsi con un iscritto

La riforma impone anche un severo rigore a rettori e professori. Intanto è previsto un drastico taglio alle sedi distaccate, che è già stato avviato per iniziativa degli stessi atenei consapevoli dei loro bilanci in rosso. Tagliati anche i corsi di laurea frequentati da un solo studente e le facoltà che potranno essere al massimo 12 per ateneo. Diminuiranno pure i settori scientifico-disciplinari che attualmente sono 370 e dovranno dimezzarsi. Ai professori invece viene imposto un tetto orario per le loro attività: 1.500 ore annue complessive e di queste almeno 350 da dedicare alle attività di docenza e di assistenza agli studenti. Proprio per imporre un maggiore rigore nei comportamenti la riforma vara pure un codice etico al quale attenersi sia per l’ordinaria amministrazione sia per le assunzioni.