Sarkozy si ricandida

Con un annuncio su Facebook, l'ex presidente francese si candida alle primarie dell'Ump. L'obiettivo sono le Presidenziali del 2017

Sarkò è tornato. Dopo un lungo periodo di riflessione, l'ex presidente francese Nicholas Sarkozy ha annunciato il suo ritorno sulla scena politica. Con un lungo post sul suo profilo Facebook ufficiale ha annunciato di volersi candidare per guidare ancora una volta l'Ump in vista delle elezioni presidenziali del 2017.

A lungo corteggiato dai tanti che rimpiangevano la sua guida, andrà a sfidare alle primarie Bruno Le Maire e Hervé Mariton per guidare il partito di centro destra per cui ha in mente quello che definisce un "ribaltamento radicale". Il nuovo Ump dovrà rivolgersi "a tutti i francesi, senza alcuno spirito partigiano, superando le spaccature tradizionali che oggi non corrispondono più alla realtà ... un vasto raggruppamento dotato di un nuovo progetto, di un nuovo modo di funzionamento adattato al secolo, il nostro, e di una nuova equipe che porterà l'ambizione di un rinnovamento necessario alla nostra vita politica". Tende anche la mano a tutte le componenti della destra francese, forse pensando alla cavalcata trionfale di Marine Le Pen nelle recenti tornate elettorali.

Il redivivo presidente, nonostante avesse annunciato il ritiro definitivo dall'arena politica dopo la batosta del 2012 per opera del rivale Hollande, ha deciso di scendere nuovamente in campo solo "al termine di una riflessione profonda". È stato il suo orgoglio di francese a far dichiarare a Sarkozy: "Ho deciso di proporre ai francesi una nuova strada politica davanti alla scelta di restare spettatori della situazione in cui si trova la Francia, davanti alla deriva del dibattito politico e alla persistenza delle ridicole divisioni in seno all'opposizione". Anche la bassa popolarità di cui gode Francoise Hollande e con lui tutto il partito socialista francese deve aver fatto la sua parte per smuovere Sarkò, fedele alla massima "lo stratega vittorioso entra in battaglia solo quando è certo della vittoria".

Commenti

Kamen

Ven, 19/09/2014 - 19:19

Pensavo che uno dei mandanti dell'assassinio di Gheddafi non potesse avere più spazio sulla scena politica.Evidentemente,come al solito,mi sono sbagliato.

Ritratto di drazen

drazen

Ven, 19/09/2014 - 19:49

PAGLIACCIO!!!

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Ven, 19/09/2014 - 20:16

,,,,,ANCORA TU??????

CALISESI MAURO

Sab, 20/09/2014 - 05:13

Anche di la dalle alpi la vergogna non sanno cosa sia!! Leder!!

restinga84

Sab, 20/09/2014 - 12:11

Ha ragione a ricandidarsi.Vi e`ancora uno stato arabo/islamico,nel nord Africa, che non conosce a tuttora,cosa sia la primavera araba. Il funesto Sarkozy si propone,probabilmente,una volta rieletto presidente dei francesi, di ripercorrere il percorso che lo porto` a dichiarare guerra alla Libia,sapendo perfettamente che avrebbe, cosi`,danneggiato gravemente gl`interessi italiani in Libia e,con tutto il resto che ne e`seguito.Lo stato che non conosce, ancora la primavera e`il Marocco,ma tutto sommato l`Italia non ha interessi cola`,quindi Sarkozy,forse non gli dichiarera`guerra. La zia Merkel ti sta` aspettando con ansia,quindi,datti da fare, topino Sarkozy.