Basta telegrammi adesso solo e-mail

Roma. La posta elettronica sostituirà definitivamente i tradizionali telegrammi finora utilizzati per le comunicazioni tra l’amministrazione del Senato e i parlamentari. Lo ha deciso il Consiglio di Presidenza con l’approvazione di una delibera che affida ai nuovi mezzi tecnologici la convocazione dell’Assemblea, delle Giunte, delle Commissioni, nonchè le altre comunicazioni ufficiali inviate ai senatori da parte dell’amministrazione, superando così il telegramma come strumento di comunicazione interna. Si prevede - informa un comunicato - che questa novità risparmiare al Senato circa 300 mila euro l'anno.