Batman muore, ucciso dal padre

La notizia ha già gettato nel panico Gotham City, dove il paladino della giustizia per eccellenza, Batman, ha esalato, a quanto pare, l’ultimo respiro. Come annunciato nei mesi scorsi, Bruce Wayne, il multimiliardario che si cela dietro la maschera da pipistrello più famosa dei fumetti, è stato ucciso per mano del suo stesso padre (ma a un certo punto era corsa voce che ad assassinarlo fosse stato il suo aiutante, Robin) nell’ultimo numero della serie, il 681, in edicola in questi giorni negli Stati Uniti. Il titolo dell’episodio, «Batman Rip», lasciava d’altronde poche speranze ai suoi fan. Nelle ultime pagine del fumetto Simon Hurt, che sostiene di essere il vero padre di Bruce Wayne, sopravvissuto alla sparatoria a cui aveva assistito il giovane eroe da bambino, spara al supereroe ferendolo a morte. Nell’ultima scena il Cavaliere Oscuro riesce a gettarsi contro l’elicottero del nemico in fuga facendolo precipitare. Ma nella striscia finale non si vede il corpo di Batman, lasciando aperta la possibilità di rivedere ancora il 69enne supereroe.