«Per “La battaglia di Anghiari” di Leonardo servono 2,5 milioni di dollari»

«È il più grande capolavoro che Leonardo da Vinci ci ha lasciato e c’è, è qui sotto». Ma occorrono 2,5 milioni di dollari per «l’ultima fase della ricerca» che, tra l’altro, «in 35 anni è stata sempre finanziata con soldi non italiani. Lo Stato e la città di Firenze non hanno mai messo un euro». Lo ha detto lo studioso Maurizio Seracini presentando, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, le sue ricerche sulla «Battaglia di Anghiari», il grande affresco di Leonardo che dovrebbe celarsi dietro una parete del Salone.