Battaglia Navale, Risiko e Monopoli diventano kolossal

Hollywood è da sempre come un’araba fenice che rinasce dalle proprie ceneri. Nel momento in cui la crisi delle idee si fa più evidente e dopo aver spremuto tutti i filoni possibili e immaginabili con i film tratti dai romanzi, dai videogiochi, dai fumetti, dalle serie tv e via dicendo, ecco che ora è il turno tutto particolare dei giochi da tavolo trasformati in kolossal e blockbuster di sicuro successo. Così la Hasbro Entertainment, che detiene i diritti dei più celebri giochi da tavolo, s’è lanciata nel mercato cinematografico producendo o solo vendendo i diritti di titoli popolari come «Battaglia navale» e «Risiko» su cui intere generazioni di giocatori hanno trascorso tante ore liete.
Il primo film ad arrivare nelle sale nella prossima primavera sarà proprio Battleship diretto da Peter Berg, il regista di The Kingdom e Hancock, con Liam Neeson nei panni dell’ammiraglio Shane dell’esercito americano (in K-19 di Kathryn Bigelow era un capitano della Marina russa...) impegnato a fronteggiare una non ben identificata flotta di navi aliene. Ma, come si può vedere nel trailer, il riferimento alla classica «battaglia navale» è lampante perché i due eserciti si dispongono proprio come nel gioco visto che il raggio di azione dei cannoni è limitato da coordinate ben definite. Grande produzione di ben 200 milioni di dollari e titolo di punta della Universal che lo distribuirà in Italia a maggio prossimo, Battleship ha tutte le carte in regola per diventare un blockbuster mondiale.
Forte di quello che sulla carta si prefigura come un successo, la Hasbro si è messa insieme al colosso Sony Pictures e alla Overbrook Entertainment (la casa di produzione di proprietà di Will Smith e famiglia) per un progetto ancora più ambizioso, portare sul grande schermo uno dei giochi da tavolo più avvincenti, «Risiko». Negli Stati Uniti s’intitolerà Risk e la sceneggiatura di questo thriller d’azione su scala planetaria è stata appena affidata John Hlavin che ha alle spalle l’esperienza della serie tv The Shield e di Underworld: New Dawn, il nuovo capitolo della saga horror vampiresca che verrà distribuito a gennaio prossimo. Difficile immaginare come sia possibile trasferire al cinema il bel gioco da tavolo con quelle lunghe battaglie tra carri armati alla conquista di nazioni dove la strategia ha il suo peso insieme anche a una bella dose di fortuna con il lancio dei dadi. Ma, come dicevamo, in questo Hollywood riesce sempre a sorprendere. In positivo e in negativo s’intende. Certo i fan di «Risiko» gridano già al sacrilegio ma, forse, ancora non sanno che la Hasbro sta corteggiando Ridley Scott (da anni ormai) nel tentativo di portare al cinema il gioco da tavola più famoso del pianeta, «Monopoli». Adattandolo però alle crisi finanziarie odierne e ai prosaici problemi di Wall Street. Diremo così addio alla mitica e ricca casella «Parco della Vittoria»?