Battaglia sul golf all’Acquasanta

Spacca anche la maggioranza di centrosinistra in municipio il progetto dell’impianto da golf all’Acquasanta, sulle alture di Voltri, dopo le proteste dei comitati di cittadini del ponente nei mesi scorsi. Ieri pomeriggio seduta di commissione infuocata per il Municipio Ponente dove si è discusso sul progetto che prevederebbe un campo a 27 buche e la possibilità che nei dintorni vengano anche costruiti quartieri residenziali e, quindi, si tornerebbe a costruire in collina contro la legge. Chi si oppone al progetto, la minoranza di centrodestra, contesta anche il consumo di acqua che verrebbe fatto e che si quantifica in 3.200 metri cubi giornalieri nel periodo estivo: corrispondenti al consumo idrico di 10.000 famiglie.
Tanti gli interrogativi che vengono posti sull’impianto sportivo: dall’ubicazione in zone non certo «chic» dove sottrarre spazio a terreni di uso sociale sarebbe impoverire la realtà del quartiere, al fatto che l’insediamento collinare potrebbe incidere sulla rete fognaria appena completata. Ora l’opposizione, per voce del consigliere Ildo Canneva (An) promette battaglia e chiede una valutazione del progetto in sede di consiglio municipale.