Per battere la violenza preti picchiano ultrà

Per combattere la violenza negli stadi i polacchi del Wisla Cracovia si sono fatti venire in mente un’idea della Madonna: ingaggiare giovani seminaristi che, in cambio dell’ingresso gratuito a tutte le partite casalinghe della squadra, si prestino a scoraggiare con pensieri, parole, opere e omissioni il teppismo sulle gradinate. L’iniziativa, benedetta anche da Papa Giovanni Paolo II che è nato qui, ha trovato subito il favore della curva che ha sottoscritto un accordo con la società per istituire gradinate miste ultrà e seminaristi. La tregua però è durata solo due partite: alla terza già se le suonavano. Di santa ragione...