Battiato dalla mistica a Lombardo

Sarà affinità elettiva legata alla comune origine catanese. O un viaggio a rebours, dalle «meccaniche celesti» della sua ricerca mistica, alle falde dell’Etna. Certo però che suona strano che il cantautore Franco Battiato (nella foto), sia stato folgorato dal governatore del ribaltone di Sicilia, quel Raffaele Lombardo eletto dal Pdl che ora governa con Pd, Udc e Fli. «Forse questa volta c’è davvero una novità – annuncia Battiato al Corriere della Sera –: dicono che si tratta di persone rette». Bene, bravo, bis, elogia il Secolo d’Italia, visto che il Fli con Lombardo governa. Ma se il meglio della politica è quel pasticcio, per dirla con il Battiato pre-conversione a Lombardo, «Povera patria...».