Battigia, scontro in spiaggia tra chi paga e chi protesta

Avevano promesso battaglia. E battaglia è stata. Una quindicina di persone ieri pomeriggio ha marciato in corso Italia dai bagni comunali San Nazaro fino ai bagni Lido. E hanno anche incassato la protesta dei clienti degli stabilimenti balneari, «disturbati» dal blitz. Ad organizzare la marcia ci ha pensato l'Adiconsum - l'associazione dei consumatori della Cisl -, impegnata a rivendicare un diritto che ritengono sia stato loro negato: l'accesso libero nella battigia.
Per lo «Spiaggia day», nel giorno della «presa della battigia» i consumatori al seguito di Stefano Salvetti e Michele Torrente, rispettivamente segretario regionale e responsabile Adiconsum, insieme al capogruppo regionale dei Verdi Cristina Morelli, hanno proclamato a gran voce slogan di maggiori spazi gratuiti per la balneazione; accesso negli stabilimenti (...)
SEGUE A PAGINA 43