Battisti verso la libertà provvisoria

Cesare Battisti (nella foto), detenuto a Brasilia in attesa di un pronunciamento del presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva circa la sua consegna all’Italia, potrebbe ottenere la libertà provvisoria. L’ex terrorista rosso ideologo dei Pac (Proletari armati per il comunismo), condannato in Italia all’ergastolo per quattro omicidi commessi negli anni ’70, è infatti uno dei 73 detenuti stranieri in attesa di estradizione ai quali la Corte costituzionale brasiliana potrebbe concedere a breve la libertà provvisoria (con monitoraggio elettronico e ritiro del passaporto).